Alto Potenziale
Il progetto “Alto potenziale” è stato attivato in collaborazione tra questo Istituto scolastico e il Laboratorio Italiano di Ricerca e Intervento per lo sviluppo del Potenziale, del Talento e della Plusdotazione – LabTalento, presso il Dipartimento di Scienze del Sistema nervoso e del comportamento – Sezione di Psicologia – dell’ Università degli Studi di Pavia.
 
Si tratta di una collaborazione orientata al miglioramento del servizio della Scuola, in una direzione nuova rispetto alle modalità ormai consolidate di supporto al processo di apprendimento dei giovani. Da tempo, le prassi scolastiche e la normativa di riferimento si sono espresse nei confronti delle esigenze più varie degli studenti seguendo due canali: buona parte delle risorse destinate al successo scolastico degli studenti sono state e sono utilizzate per colmare lacune, venire incontro a difficoltà di apprendimento tramite attività di recupero di varia natura; sull’altro fronte, ben distinto per criteri di intervento e di azione, si collocano i progetti per le “eccellenze”, fortemente connotati da fattori competitivi tra discenti con risultati scolastici di alto profilo. Entrambe le aree di intervento sono ovviamente legittime, fatta salva la difficoltà degli educatori di riconoscere la presenza di valori di creatività, di personalità, di attitudini specifiche in allievi la cui carriera scolastica non è propriamente lineare, spesso a motivo di fattori non riconducibili ai tradizionali parametri di capacità-impegno. La “ricerca dell’alto potenziale” mira a creare strumenti per osservare e individuare situazioni latenti, non ancora rese attuali per un ventaglio complesso di ragioni, legate a temi motivazionali, a problematiche di adattamento/relazione con l’ambiente della scuola, ad altro.
 
Con tale preoccupazione formativa e didattica, l’Istituto si sta accostando al percorso già ampiamente avviato dal Dipartimento di Psicologia dell’Università di Pavia, con le seguenti modalità: la prima è offrire occasioni di formazione al personale docente della scuola e del territorio, secondo un percorso modulare direttamente gestito dalla prof.ssa Assunta Zanetti e dai suoi collaboratori (nell’anno scolastico 2016/17 sono state offerte circa 25 ore di formazione ai docenti); la seconda modalità è il coinvolgimento dell’Istituto in rilevazioni attitudinali, gestite sempre dal Dipartimento di Pavia, rivolte a studenti di questo Istituto.
 
Nell’anno scolastico 2016/17, è stata offerta a tutti gli studenti del primo biennio la possibilità di partecipare alla somministrazione delle “Matrici progressive di Raven”, test attitudinale, che fornisce un primo indicatore relativamente alla presenza di Alto potenziale, le cui risultanze sono state rese disponibili ai genitori che l’hanno richiesto e sono state discusse in sede di Collegio dei docenti in forma aggregata.
 
Nel corso dell’anno scolastico 2017/18, questo Istituto proseguirà la collaborazione con l’Università nella direzione di approfondimento del lavoro di rilevazione e riconoscimento già avviato per procedere a ipotesi applicative, la cui progettazione e effettuazione richiederà un impegno significativo di studio e di attenzione al percorso scolastico dei ragazzi.
 
 
L M M G V S D
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. OK